HOME‎ > ‎Le notizie dal GVS‎ > ‎

Il GVS inaugura una nuova ambulanza e il progetto della nuova sede diviene realtà!

pubblicato 22 ott 2015, 04:28 da INFO GVS Valle Lavino   [ aggiornato in data 22 ott 2015, 04:29 ]

Un’altra nuova, nuovissima ambulanza entrerà a far parte del giovane parco mezzi della Pubblica Assistenza GVS Valle del Lavino! I volontari inaugureranno il nuovo mezzo, che si chiamerà Lima 12, domenica 25 ottobre alle ore 10,30 in piazza della Pace a Calderino, davanti al palazzo del Comune, alla presenza del Sindaco di Monte San Pietro, Stefano Rizzoli, il Sindaco di Zola Predosa, Stefano Fiorini e alcuni rappresentanti delle due amministrazioni comunali, a seguire la Benedizione del mezzo a cura di Don Marino Tabellini, parroco della Chiesa Beata Vergine del Rosario di Calderino.

 

Sarà un’ambulanza “a misura di bambino” come le altre, dotata cioè di tutti i presidi e materiali in grado di rispondere efficacemente anche all’eventuale soccorso pediatrico, un vanto per la nostra associazione. <<Così saranno quattro le nostre ambulanze accreditate per i servizi d’emergenza, la più vecchia ha solo quattro anni – afferma il presidente Doretta Regiani - Siamo orgogliosi di servire la cittadinanza della Valle del Lavino con mezzi perfettamente operativi e soprattutto grazie a tanti volontari molto ben formati che professionalmente e umanamente rispondono in pieno alle esigenze dei servizi sanitari e socio assistenziali agli scopi della nostra associazione.>>

 

Il Sindaco di Monte San Pietro, Stefano Rizzoli: <<Con questa nuova ambulanza si va a completare il rinnovamento dei mezzi di soccorso sella Pubblica assistenza (GVS) Valle del Lavino. Ancora una volta dobbiamo fare i complimenti ai più di 100 volontari che non solo assicurano soccorso e assistenza in emergenza nei nostri territori, ma che si occupano anche di educazione sanitaria nelle scuole, protezione civile, corsi di primo soccorso rivolto a tutti, insieme di un’attività di grande valore sociale che trova riscontro nell’apprezzamento e sostegno per il loro lavoro da parte dei cittadini di Monte San Pietro, della amministrazione comunale e mio personale. Poter svolgere queste attività e prima di tutte quelle di soccorso in emergenza, nel rispetto di tutte le normative richiede un costante adeguamento delle attrezzature a partire dalle ambulanze, questo comporta un impegno economico a cui non è certo facile far fronte riuscirci è certamente motivo di soddisfazione e stimolo per proseguire un’opera ormai trentennale>>.

 

<<Non posso che rimarcare la mia soddisfazione e quella della Comunità che rappresento - commenta il sindaco di Zola Stefano Fiorini - per questa importante, ulteriore acquisizione della nuova ambulanza che andrà a beneficio di tutti noi.   Il Gruppo Volontario di Soccorso Valle Lavino è una certezza ed una sicurezza per i nostri territori ed è doveroso da parte nostra, esattamente come stiamo facendo e come abbiamo sempre fatto, essere parte attiva nei diversi momenti di crescita e di sviluppo del GVS.>>

 

Ma la Pubblica non si ferma qui, raggiungerà  la completa efficienza solo quando si riuscirà a unificare le diverse sedi nei due Comuni. Proprio da ieri il progetto della nostra nuova sede - che stiamo promuovendo da circa un anno ormai - sta divenendo una realtà!

 

Dal 21 ottobre con atto notarile il GVS ha infatti acquisito dal Comune di Zola Predosa, per 99 anni, la proprietà dell’area sulla quale verrà edificata la nuova sede della Pubblica Assistenza. La sede verrà costruita in adiacenza al fabbricato del poliambulatorio ASL di Zola Predosa, in piazza Di Vittorio, potrà ospitare al suo interno tutte le ambulanze e tutti i locali che per legge le Unità Operative Mobili per l’Emergenza devono possedere per svolgere secondo le norme le proprie attività.

 

<<E’ un primo passo verso un obiettivo importantissimo, fondamentale per la nostra associazione e per tutta la Comunità – prosegue la Doretta Reggiani. In questi anni abbiamo purtroppo disperso energie e risorse solo per movimentare i mezzi da una sede alle altre, la nostra associazione è fatta solo di volontari ed è retta dal contributo dei cittadini, non possiamo più permettere queste inefficienze. Il progetto comporterà una spesa notevole, ma negli anni abbiamo cercato di risparmiare e confidiamo molto sull’aiuto degli dei Comuni - che sempre ci hanno sostenuto - degli enti, dei cittadini - che si sono dimostrati molto generosi - delle aziende e delle associazioni - che si stanno prodigando in tante a darci una mano. Insieme possiamo farcela!>>

 

La nuova Lima 12 sarà dedicata al ricordo di “Mirco”, amico e volontario storico dell’associazione che ci ha lasciato tre giorni fa dopo una lunga sofferenza data dalla malattia. Un uomo sensibile e pieno di volontà che ha fortemente voluto e collaborato per il bene del GVS. 

Ċ
INFO GVS Valle Lavino,
22 ott 2015, 04:28
Ċ
INFO GVS Valle Lavino,
22 ott 2015, 04:28
Comments