HOME‎ > ‎Le notizie dal GVS‎ > ‎

Una festa per i 30 anni e per una nuova sede!

pubblicato 6 ott 2017, 15:09 da Manuela Zen
Con
 il progetto di crowdfunding per la costruzione della "Casa del Volontario", la nuova sede dell’ambulanza, l'Associazione Pubblica Assistenza GVS Valle Lavino Onlus ha raccolto più di 200.000 euro di donazioni, frutto dell'impegno dei volontari (oggi 123) e di più di 2000 fra cittadini, associazioni, commercianti, aziende e tante altre realtà del tessuto sociale del territorio, che hanno creduto nell’importanza di dare solidità e futuro all'importante attività di volontariato: l’assistenza socio-sanitaria nel territorio. Grazie a questa raccolta fondi, dall'esito quasi da record, questo progetto oggi è divenuto realtà! 

Domenica 8 ottobre, alle ore 11.00, nella Piazza Di Vittorio di Zola Predosa (adiacente al Poliambulatorio ASL Casa della Salute)sarà inaugurata la nuova "Casa del Volontario", una bella occasione per celebrare anche i 30 anni appena compiuti dell'Associazione, oltre che per ringraziare tutti coloro che hanno contribuito a realizzare questo grande obiettivo.

Dalle ore 11, sul palco degli interventi, insieme alla Presidente del GVS, Doretta Reggiani, ci saranno importanti autorità in rappresentanza dei principali enti patrocinanti, come il Presidente della Regione Emilia Romagna, Stefano Bonaccini, la Presidente di ANPAS Regione Emilia Romagna, Miriam Ducci, la Dr.ssa Fabia Franchi Direttore di AUSL Distretto Reno Lavino Samoggia, il Sindaco di Monte san Pietro Stefano Rizzoli, il Sindaco di Zola Predosa Stefano Fiorini.

Dopo il taglio del nastro, la sede sarà aperta per le visite, guidate dai volontari e la manifestazione proseguirà per tutta la giornata con un ricco programma di iniziative per tutti, dalla musica, al cabaret, dalla caccia al tesoro ai giochi di una volta, dal 35^ Mostra Mercato dei Centri Diurni agli stand delle associazioni e tante altre interessanti attività ludiche e ricreative rivolte ai bambini. Non mancheranno iniziative legate ai temi della sicurezza e del soccorso grazie alla mascotte dell'ambulanza "Spinotto" e ai pompieri volontari della Valsamoggia.

Doretta Reggiani, presidente, ricorda e ringrazia così: <<Sono passati 30 anni da quando i primi volontari costituirono la nostra associazione iniziando un’avventura importante per noi tutti e per la comunità. Vorrei ricordare e ringraziare i soci fondatori, che con grande spirito di altruismo contribuirono all’acquisto del primo mezzo di soccorso, e tutti coloro che fino a oggi hanno permesso all’associazione di crescere e migliorareQuesto è il nostro sogno che si avvera "la Casa del Volontario” sarà la casa della solidarietà per tutti i cittadini del territorio della Valle del Lavino e oltre. Grazie di cuore a tutti, ai soci di oggi, di ieri, e a coloro che non ci sono più ma che portiamo sempre nel cuore.>>
Comments